CONSULTA DEI GENITORI A.S. 2017/18

DOCUMENTAZIONE

 

CONVOCAZIONE CONSULTA 21/11/2017

E’ stata convocata la riunione della Consulta dei genitori il 21 novembre 2017. Per visualizzare la convocazione cliccare qui.

Per visualizzare l’allegato – ipotesi nuovo orario cliccare qui.

Per visualizzare il verbale cliccare qui.

CONSULTA DEI GENITORI – ISTRUZIONI PER L’USO

Dal  Dossier di Dascalie… … Un nuovo supporto per partecipare meglio …..Scuola e famiglia rappresentano da sempre i due pilastri del sistema educativo e formativo. Da tempo però il rapporto scuola-famiglia rivela degli aspetti di criticità, per una serie di ragioni riconducibili in buona parte alla complessità in cui viviamo e in cui tale rapporto deve svilupparsi.

icon Dossier Consulta

La riforma della scuola trentina, ribadendo l’importanza di questo rapporto e riconoscendo i numerosi sforzi fatti fin qui in questa direzione,  ha cercato di dare al tema una forte spinta propulsiva e orientativa. Lo si vede in diversi passaggi del testo di legge (ripresi dalle Linee guida) e, più concretamente, lo si vede proprio là dove essa sancisce la nascita della Consulta dei genitori in ogni scuola e in ogni Istituto Comprensivo. È uno degli elementi che qualificano la nostra legislazione scolastica e di cui andiamo fieri.

La legge è certamente importante, perché delinea principi, strumenti e orizzonti di impegno, tuttavia da sola non basta. A ricostruire un rapporto complesso e delicato come quello tra scuola e famiglia servono anche indicazioni di obiettivi, idee, strategie, prassi e di tutto ciò che può concorrere concretamente a far convergere famiglie, docenti e dirigenti verso la costruzione di un rapporto forte e propositivo.
Qui si colloca dunque l’importanza che credo rivesta questo documento. Le Linee guida delle consulte dei genitori non si limitano a tracciare i confini giuridici di ciò che i genitori nelle consulte possono o debbono fare. Nell’orizzonte delle Linee guida vedo contenuta una idea di scuola, di relazione, di comunità, di educazione che
rompe i confini formali per indicare ragioni, strumenti, modalità, obiettivi possibili attorno cui costruire gradualmente una nuova partecipazione dei genitori e una nuova alleanza con la scuola; coinvolgendo tutti.
L’obiettivo di fondo, tanto ambizioso quanto necessario, è di garantire ai nostri figli/alunni una crescita, umana e formativa, certa e piena. Io ne sono consapevole: la vera riforma della scuola passa sempre attraverso
questo impegno concreto; attraverso l’innovazione e la personalizzazione dei percorsi che le scuole sono affettivamente e quotidianamente in grado di produrre, grazie alla passione, al dialogo, alla ricerca, alla collaborazione, all’osservazione, al coinvolgimento di tutte le risorse a disposizione (genitori inclusi). In mancanza di questi elementi, tutti gli altri contenuti di una riforma, pur indispensabili, hanno scarso effetto. I genitori sono dunque pienamente e legittimamente coinvolti in questo percorso di miglioramento della scuola, che si realizza anche grazie al loro apporto e alla loro reale partecipazione.
Ecco la grande sfida che queste Linee guida mi sembrano accogliere e rilanciare. Sono stati poi dei genitori presidenti di Consulta o impegnati in associazioni (che ringrazio veramente di cuore) a costruirle e ciò mi dice che la strada è percorribile; che di fatto si sta già percorrendo.nLe linee guida saranno per tutti un valido supporto, certamente non esaustivo e non unico, a questo cammino, nel quale noi crediamo e sul quale continueremo, concretamente, a investire energie e risorse.
Marta Dalmaso
Assessore all’istruzione e allo sport
Provincia Autonoma Trento